Balcani Cooperazione Osservatorio Caucaso
sabato 19 settembre 2020 21:15

Osservatorio Balcani
 

Commenti dei lettori all'articolo: Zagabria prudente sul Kosovo

(1-10/48)

Messaggi mostrati: 
Message Autore: jasmina Data e ora: 11.03.2008 23:50
x Manlio
Non ho molta ispirazione di questi tempi per risponderti, faccio molte cose e ho poco tempo. E' davvero trasceso il dialogo su alcuni forum ed io preferisco non esserci. Quando è troppo è troppo. Mi mancano le nostre chiachierate, ora la cosa è diventata un orrore tra serbi ed albanesi. E' un insulto continuo ed estenuante. Ho molta paura per la situazione dalle mie parti, ogni giorno peggio. Ho il terrore dalla guerra civile. Vivere la vita con le nostre esperienze e viverla per ben due volte è davvero troppo. I miei nervi sono a pezzi. A presto, caro amico e...speriamo bene. Importante è che almeno tra i serbi ed i croati si cerchi un continuo dialogo che è l'unica strada che porterà alla riconciliazione. Se ci siamo riusciti io e te....Un abraccio afettuoso. Jasmina
 
Message Autore: Manlio Data e ora: 04.03.2008 22:16
Wittgenstein
A) No Jasmina, giammai affermai che erano "i serbi" a volere una Neo-Jugoslavia. A1)Probabilmente saranno un centinaio in tutta la ex-Ju a volere una cosa simile. A2)I cetnici sicuramente volevano e vogliono una Grande Serbia A3) probabilmente tu non sei cetnika. B) la Croazia non ha fatto le stesse cose che ha fatto la Serbia B1) ne ha fatte altre B2) molte delle quali ugualmente indegne B3) per i premi, meglio aspettare le estrazioni C) la Krajina è territorio croato C1) a maggioranza serba C2) così deve tornare D) quale principio? Quale logica? Di chi? D1) sui principi mi pareva fossimo d'accordo E) non tutti i croati sono ustascia E1) ce n'è comunque troppi E2) tornassero in Australia in mezzo ai canguri! F) mai parlato di mussulmani F2) detto bogomili G) sono un idealista G1) per giunta ignorante G2) ma sono sincero H) non so niente delle bustine di zucchero H1) il caffè lo bevo amaro H2) anche in Croazia H3) ... il che non è facile H4) perchè non fare la serie completa di tutti i dittatori della storia? H4) andrebbe a ruba! I) saluti! I1) cordiali
 
Message Autore: jasmina Data e ora: 04.03.2008 15:44
x Manlio
Mi stai dicendo forse Manlio, che sono i serbi comunque a mantenere l'idea della Neo-Jugoslavia in Bosnia? Che dipende da noi? Ma non volevamo la Grande Serbia, non siamo dei cetnici? Non capisco. Si, me la sono presa e molto. Perchè lo hai detto tu. Perchè lo sai come la penso e se pur molto arrabbiata per come la Croazia sia stata premiata pur avendone fatto le stesse identiche cose come la Serbia, non mi passa per la mente di reclamare il "territtorio serbo" di Krajina o altre scemenze. Anche se, seguendone il principio, sarebbe logico. Ma da quì a dire che tuti i croati siano ustasce, davvero ne passa. Ora scopro che sei invece tu che la pensa così? In tanti sono nazionalisti? Ma non vedi la Croazia cosa sta diventando? Non è a Belgrado che si distribuiscono le bustine di zucchero con l'immagine di Hitler, non voglio ripetere sempre le stesse cose. A mio avviso, tu hai una grande confusione in testa. Potresti spiegare meglio il ruolo dei musulmani nei rapporti serbo-croati e la loro supremazia morale per favore? Che sei idealista, ne sono convinta.
 
Message Autore: Manlio Data e ora: 03.03.2008 20:03
x Jasmina
Sono anche io d'accordissimo con quello che ha scritto Danjiel. Mi spiace che tu te la sia presa tanto per la mia affermazione "ritengo anch'io che la maggioranza dei serbi sia cetnika", fatta in risposta ad un intervento di Dario. Diciamo che in Serbia mi sembra vi sia ancora una maggioranza di "troppo-nazionalisti". Forse questa definizione spiega meglio il concetto che volevo esprimere. In altra occasione mi hai definito "uno che si prende troppo sul serio"; questa tua affermazione mi ha molto colpito. Infatti, fino ad allora, mi sembrava di essere sempre stato chiaro sul fatto che i miei commenti erano quelli di una persona che parla di fatti che cominciano ad essere un po' lontani nel tempo e non vive la quotidianità dei paesi della ex-jugoslavia come invece fanno altri commentatori che certamente esprimono giudizi molto più calzanti dei miei. Io, da persona idealista quale certamente sono, continuo comunque a pensare che il riequilibrio dei rapporti fra serbi e croati sia difficilissimo senza il reciproco riconoscimento della supremazia morale e intellettuale di Sarajevo. L'unione dei serbi e dei croati si formò attorno alla Bosnia multietnica e bogomila e morì nei giorni dell'assedio di Sarajevo. Se la RS spacca definitivamente la Bosnia, distrugge per sempre ogni possibile tratteggio di Neo-Jugoslavia, anche solo ipo-confederata. Chi ci guadagnerà da questo?
 
Message Autore: js Data e ora: 03.03.2008 18:08
per jasmina
Ce la faremo, sestro! Ne sono convinto. Magari ci vorrà ancora tanto tempo, ma sono fiducioso. I nostri popoli sono indissolubilmente legati, nel bene e nel male. Siamo troppo simili, parliamo la stessa lingua, abbiamo tante usanze identiche. Non possiamo continuare a odiarci. Ci saranno ancora incomprensioni, ci saranno ancora errori da parte dei politici (ad esempio il nostro governo prima o poi si troverà costretto a riconoscere il Kosovo, temo..), forse ci saranno ancora episodi di violenza isolati tra frange estremistiche, ma a lungo termine riusciremo a trovare la pace tra di noi. Ne sono profondamente convinto. Hrvatska i Srbija - MIR MEDJU NAMA!!!
 
Message Autore: jasmina Data e ora: 03.03.2008 15:14
x Danijel
Grazie Daniel, sono assolutamente d'accordo con te. Ce ne avremmo dei peccati da scontare anche noi serbi nei vostri confronti, sono contenta però che ci sia reciproco desiderio di valorizzare quello che di buono siamo riusciti a costruire nei 50 anni di matrimonio. Importante è però dirsi le cose senza nessuna ipocrisia e in perfetta buona fede. Possiamo, ne sono certa, ritrovare una strada che ci unisca pur nelle diversità. E non solo per l'interesse che certamente è importante, ma per rispecchiarci e migliorarci a vicenda. Grazie davvero.
 
Message Autore: jasmina Data e ora: 03.03.2008 14:33
x Manlio
Precisamente. A differenza di te, io davvero non penso la magioranza di croati fosse ustasia, nonostante i vari concerti di Tomson, zuccherini etc. (ricordi la tua affermazione di qualche tempo fà sul mio conto). Penso siamo molto più simili di quanto lo volessimo, nostro malgrado! Mi sorprende davvero questa tua affermazione.
 
Message Autore: danijel Data e ora: 27.02.2008 22:08
x Dario
referendum? Perchè il paese non può manifestare la propria sovranità sull'Adriatico? Perchè l'ingresso nell'unione ci viene sempre rimandato? E'giusto che il nostro paese venga svenduto agli investitori austriaci e tedeschi? Mesic continua a parlare della quinta che il paese sta immettendo per un'entrata nell'unione addirittura nel 2009. Ma i fatti lo smentiscono. Se continuiamo così, altro che leader. E continuiamo a riempirci di criminalità organizzata albanese, rumena, bulgara, in nome dell'amicizia. Mentre il popolo non arriva a metà mese. L'importante è che ce la prendiamo con i serbi e che alimentiamo altri problemi e odio, e che riconosciamo un paese insignificante e dannoso per tutta l'area. Vergogna, siamo davvero schiavi.
 
Message Autore: danijel Data e ora: 27.02.2008 22:05
x Dario
maggiorparte non era così. Quei vecchietti sui trattori, quei bambini, quelle donne e molti altri erano tutti colpevoli? E in quell'operazione militare "tempesta", anche tra le nostre fila c'è stato chi si è comportato da animale. Vai a vedere solo i video della quinta brigata bosniaca insieme alle nostre brigate crne mambe, tigrovi o simili. Ti vergogneresti dire che sei loro paesano. E ti ripeto, la guerra l'abbiamo voluta tutti! Il nostro futuro nella UE sembr inevitabile. Ma ti sei mai chiesto se avremo voce in tale unione? Non vedi che paesi come la Polonia, Romania, fanno di tutto per far valere il proprio peso nelle decisioni dell'unione. Nessuno, ad esempio, prende di buon grado la possibile riduzione dei propri parlamentari nell'europarlamento. Perchè è nel loro interesse. E noi, con i nostri futuri 12 europarlamentari, che potremo fare? Se in un futuro avremo bisogno di farci sentire, avremo bisogno di alleanze. Con i paesi grandi non ci saranno mai alleanze pure, perchè altrimenti si verificherebbe inevitabilmente una sottomissione. La vicenda dello ZERP ne è un esempio classico. Sarà inevitabile aggrapparsi al vicino tuo simile, anche perchè, nella maggiorparte dei casi, le scelte positive per un paese ex-YU si rivelano tali per tutta la regione. Una pecora non potrà fae mai la parte del leone tra i leoni. E così anche noi dovremmo ogni tanto scendere sulla terra e ricordarci chi siamo effettivamente. La NATO? Ci costringono. Perchè il governo non indice un refere
 
Message Autore: danijel Data e ora: 27.02.2008 22:01
x Dario
mentre altri la vedono soprattutto come un modo di opporsi alla ferrovia slovena, sbandierando una nostra futura superiorità verso la Slovenia. Ma superiorità di che? E questo è assurdo, non porta da nessuna parte. Se continueremo a ragionare in questo modo, credo che non faremo tanti passi in avanti. La condanna agli atti criminali contro le ambasciate a Belgrado è fortissima, ma non bisogna perdere di vista il contesto della situazione, il numero degli aggressori e la loro appartenenza sociale e politica. Peraltro la polizia li sta identificando ed arrestando. E la condanna è arrivata dall'intero mondo politico serbo. Daccordo che bisogna essere obiettivi, ma anche razionali e ragionevoli. E sappi (e tu non mi sembri stupido, sono convinto che lo sai) che in qualsiasi paese del mondo, quando è in atto una crisi nazionale grave, per problemi tra diverse nazioni o territoriale all'interno di essa, il nazionalismo diventa sempre più forte, e le elezioni lo hanno sempre dimostrato. E' un meccanismo inevitabile e allo stesso tempo un dato di fatto. Sono daccordo con te nel criticare i crimini serbi nei nostri confronti, ma ti sei mai chiesto se noi siamo stati diversi nei loro confronti? Hai mai ascoltato anche le opinioni di un serbo comune? Ti sei mai chiesto se era davvero bella quella scena di povera gente in colonna che fuggiva dalla Krajina? Capisco che c'erano molti cetnici tra loro che ci tenevano sotto tiro e ci colpivano, ma anche tu dovresti capire che la maggiorparte
 
  | < 1 >  2  3  4  5  Successivo >>