Balcani Cooperazione Osservatorio Caucaso
martedì 26 maggio 2020 14:48

Osservatorio Balcani
 

Commenti dei lettori all'articolo: Josipović l'agnostico a capo di un paese cattolico

(1-10/57)

Messaggi mostrati: 
Message Autore: Lidia Data e ora: 04.02.2010 17:51
Ferrero e il PRC
ma cosa vuol dire "Fini è più preparato perché è laureato" mentre "Ferrero è solo un ex operaio della FIAT"?! Gianfranco sei un razzista, mi pare di risentire Seselj quando diceva "io sono laureato mentre Tito era solo un falegname"... poi però Seselj mandava gli squadroni paramilitari a massacrare donne e bambini, mente Tito creava posti di lavoro e dava lavoro e salario a tutti, indipendentemente da nazionalità, religione, estrazione sociale.
 
Message Autore: Gianfranco Data e ora: 02.02.2010 13:29
per il caro Manlio!
Oh, accidenti a te Manlio, tempo fà venni sempre a Ferrara, Comacchio, Argenta fino ad arrivare a Ravenna e poi raggiungere Forlì, di salute sto come sto, inerente al lavoro bene, grazie Manlio! Finanziariamente? Non vado mai in banca ad essere onesto ma proprio mai, non ho né tempo né la voglia d'andarci, non mi può fregar di meno; la salute è indispensabile non c'è che dire, senza di essa non si campa e se si deve avere tanti soldi e non aver salute mi chiederei: facciamo un affare d'oro, comperiamo con i soldi la salute se veramente possiamo, in caso non potessimo comperarla mi chiederei caro Manlio, perché non morire e non pensarci più sopra? Se dobbiamo avere soldi per non aver 'salute', che accidenti stiamo quì a vivere? Meglio morire e Amen! Non ti pare caro Manlio? Ciao Manlio! N.B.(Non credetti tu e Nemanja vi riferivaste a me, sono molto dolente!!!). TUTTA COLPA MIA!!!
 
Message Autore: Manlio Data e ora: 01.02.2010 19:48
Salute!
Caro Gianfranco, ascoltami anche tu. Ho parlato di catene in riferimento alla "reazione a catena" di cui parlava Nemanja. Spezzare la lunga catena di vendette reciproche tra Serbi e Croati che parte da non si sa dove e arriva fino ai giorni nostri.Spezzare QUESTA CATENA! Ti ringrazio per l'interessamento ma ti assicuro che ho affrontato e risolto da lungo tempo il problema del lavoro. Io piuttosto mi preoccuperei della salute. Come certamente saprai la salute nasce e si mantiene su tre piani: fisico, mente, spirito. Non so come tu sia messo sul piano fisico ma per il resto io cercherei di riflettere maggiormente su questo aspetto della vita. Aprendomi con fiducia ai progressi della medicina.
 
Message Autore: Ivano Data e ora: 31.01.2010 18:05
Caro Gianfranco!
A me personalmente divisioni politiche “antiche”, “classiche” non interessano più. Quello che mi interessa, per dare il mio voto o meno, è lo spessore, capacità, e soprattutto il programma di un partito politico e di suoi rappresentanti. Non vedo ora che si superino queste antiche divisioni alla destra e sinistra e quelli di mezzo. Certamente ci sono uomini politici di valore un po’ da per tutto. Bisogna sempre scegliere il meglio, quanto sia possibile. Sono di una famiglia nella quale, politicamente parlando, ci è stato, e tuttora ce di tutto, dalla sinistra, destra, monarchici o anarchici. Per come sono stato educato e cresciuto io, dovrei essere di orientamento politico verso la sinistra, però, dal altra parte non mi piacciono i politici mosci, come quelli che spesso capitano nella sinistra italiana e tanto meno come quelli del “centro” che sono degli voltagabbana. Dal altre parte non mi piacciono neanche i politici del centro-destra o la destra tipo Berlusconi, che sarebbero capaci di smantellare i valori e conquiste sociali di tutti. Sono i stessi, che sarebbero capaci di svendere il meglio della ricchezza Nazionale (anche il Colloseo) sotto il nome delle privatizzazioni. Troppo affaristi per se stessi e non per la Patria. Come vedi, è difficile decidersi a chi dare il voto nello schieramento politico italiano. Potrei dire due nome che mi piacciono in questo momento e sono assolutamente Gianfranco Fini e Antonio Di Pietro.
 
Message Autore: Gianfranco Data e ora: 31.01.2010 14:43
per IVANO (in attesa di risposta)
Presumibilmente Fini è molto preparato in certe materie, non c'entrano nulla la guerra o le armi e queste cose quì, assolutamente non c'entra niente; Fini è un personaggio molto colto e "tende presumibilmente a risolvere ogni tipo di confusione", facesti bene a non allarmarti IVANO inerente a delle bottiglie con la scritta "torneremo", guaio è che Gianfranco Fini vuole che tutta l'Istria, inclusa Slovenia, siano parte integranti con il Quarnero e la Dalmazia anche le Alpi Bebie fino a raggiungere Karlovac e tutti i suoi dintorni senza se e senza ma, che tutto sia annesso alla REPUBBLICA ITALIANA ma propone "una miglior istruzione" in proporzione "a quattro stupide chiacchiere e compagnia briscola della Comunità Nazionale Italiana che ben poco o nulla conclusero fino al giorno d'oggi e senza farsi domande conoscitive delle quali parlai precedentemente come chi, come, dove, quando e perché sulle origini, nulla venne concluso e lo vediamo da noi", mi dispiace per il povero Presidente della Giunta Esecutiva dell'Unione Italiana, Prof. Maurizio Tremul ma che non seppe fare niente fino al giorno d'oggi ma allora, come poter salvaguardare la nostra minoranza caro IVANO??? Fini và bene ma senza tutela, senza salvaguardia la minoranza non potrà mai servire a niente, diamo pure a Stefano Lusa l'incarico di poter scrivere l'articolo, a me và bene caro IVANO, forza e coraggio allora; che vai pensando cortesemente caro IVANO??? Caro IVANO, fammi sapere qualcosa in più per cortesia. CIAO!
 
Message Autore: Gianfranco Data e ora: 30.01.2010 12:59
per Ivano (C'è un guaio!), mannaggia!
"La Sinistra prese in giro coloro che li votarono, non sono degni di salire al Parlamento, mai!", questa è "la fine che farà la Sinistra" e allora, "eterna vita alla Destra"; l'unico guaio perché non vedo altri, è solo questo centro, che si decida o ad andare a Sinistra o ad andare a Destra, mannaggia, son cose che mi fanno arrabbiare, altro che storie! Che vai pensando Ivano? Per cortesia, attendo una tua risposta quanto prima, ciao. Gianfranco
 
Message Autore: Nemanja Data e ora: 29.01.2010 19:02
X MANLIO
è stata programmata eccome,io non dico il contrario....le repubbliche hanno proclamato la secessione,e l esercito federale è partito con lo scopo di difendere l integrità territoriale....tutto qui,non so cosa ci vedi di strano...il fatto che poi i vari gruppi paramilitari hanno compiuto "maialate"quello è un altro discorso.....
 
Message Autore: Gianfranco Data e ora: 29.01.2010 13:47
per Manlio (Così è se vi pare)
Manlio, ascoltami, quando si lavora bisogna soprattutto abituarsi "A FARE SILENZIO ED A PARLAR SOLO DEL MINIMO NECESSARIO" se vorrai "guadagnarti il pane con il sudore della fronte", "lavoro" significa soprattutto "produzione" e l'atmosfera quando si trova in queste condizioni, ti trovi a far i conti con la verità dei fatti ma in cambio porterai a casa tanta soddisfazione con i soldi, così potrai pagare le tasse e comperare ciò che ti parrà e piacerà, in caso questo non ti vada bene, allora non aspettarti di lavorare mai, ci siamo capiti??? Ciao Manlio! Ricorda Manlio: "NON ESISTONO PIU' GLI SCHIAVI DI UN TEMPO E CHIUNQUE SI PRONUNCI IN TAL SENSO E' FALSO E/O IN MALAFEDE"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
Message Autore: Manlio Data e ora: 28.01.2010 19:39
Spezzare le catene
"Lo schiavo smette di essere tale nel momento in cui tenta di strappare le proprie catene. E’ in quell’istante che, incurante delle conseguenze dell’intento, riemerge liberatrice la dignità, il desiderio, la rabbia ed il profondo senso di ingiustizia verso il padrone, verso colui che costringe alla schiavitù." Non preoccuparti Nemanja è solo un piccolo brano tratto da un articolo degli anarchici livornesi su Spartacus. Per i balcanici questa soluzione è più difficile: non si riesce a capire dove ti avvinghiano le catene. ... quindi, insomma, nessuna guerra programmata negli anni '90. Un tizio faceva una cazzata e partiva l'esercito federale... Interessante.
 
Message Autore: Gianfranco Data e ora: 28.01.2010 16:51
x Ivano (parta da noi il miglior messaggio su Fini) (2)
Paolo Ferrero provenne dallo "schieramento di Bertinotti e non di Berlinguer" solo che Ferrero è un tipo semplice, normale, uno che fà quel che può, Fini è laureato, è un diplomatico, ha dialettica e sà come descrivere le cose senza se e senza ma e se vuole dar posti lavorativi "li dà"; la Croazia aspetti i posti lavorativi a casa sua perché prima ci saranno chi avrà creduto e chi avrà dato credibilità, ovvero sia "gli ITALIANI", Fini oltre a questo, è facente parte dei "grossisti" perché hanno ditte grosse ed un'infinità di soldi, "bravi stupidi croati che non capite niente, così la Sinistra farà quel che potrà e non quel che vorrà", Fini si divorziò e si risposò con una più giovane di lui e non sò più se ha sei o sette figli o più, caro Ivano, quando dicesti "la Destra" significa "i Ricconi" mentre quando dicesti "la Sinistra" alludevi "ai Disperati", c'è differenza oppure no??? Fammi un fischio se ci sei Ivano. Cordialmente ti saluto.
 
  | < 1 >  2  3  4  5  6  Successivo >>